Napoli, centro antico,
patrimonio artistico e culturale che l’Unesco ha deciso di preservare
al mondo intero, dischiudere qui i suoi segreti, le sue mille facce, le sue contraddizioni.
Qui al numero 5 di via Sant’Anna dei Lombardi al primo piano nobile,
nell’appartamento che vide, sin dagli inizi del 1800, la famiglia Savastano,
marchesi di Portovecchio di Genova confondersi con il popolo di Spaccanapoli,
a due passi dal Museo Archeologico Nazionale ed a pochi metri dal Chiostro di
Santa Chiara, puoi aprire la finestra della tua camere sullo spettacolo che
commediografi, scrittori, drammaturghi, compositori ed artisti di ogni genere hanno
cercato di rendere nelle loro opere.

Qui da noi
Qui a Miseria e Nobiltà